fbpx

[COMPLETO] 1-7 Giugno 2022. Tra terra cielo e mare – Isole Fær Øer (Danimarca)

 

 

Viaggi di Gruppo  FarOe22_Q_02-1024x1024 [COMPLETO] 1-7 Giugno 2022. Tra terra cielo e mare - Isole Fær Øer (Danimarca)

 

 

 

DATE e LUOGHI

Il viaggio si svolgerà dal 1 al 7 Giugno 2022 alle Isole Fær Øer (Faroe in italiano) nazione costitutiva facente parte del Regno di Danimarca, ed una delle perle più nascoste e splendenti dei paesi nordici.

Contattateci tramite i riferimenti del sito o direttamente scrivendo a Giovanni Gambacciani (referente del viaggio)  oppure telefonicamente al 339 8111980 (anche con Whatsapp o Telegram).

Questo progetto di viaggio è sviluppato in collaborazione con il Tour-Operator YanaViaggi .

 

Altre partenze del periodo:   26 Giugno, 3 Luglio 2022 Viaggio fotografico naturalistico alle isole Svalbard (Norvegia),   9-15 Luglio 2022 Viaggio  fotografico naturalistico all’ isola di Mull (Scozia).

 

 

 

Viaggi di Gruppo  gruppo-completo [COMPLETO] 1-7 Giugno 2022. Tra terra cielo e mare - Isole Fær Øer (Danimarca)

 

 

 

SITUAZIONE COVID e CONFLITTO UCRAINO

I paesi del nord Europa hanno cancellato tutte le restrizioni legate alla pandemia. In questi paesi la vita è tornata di fatto alla normalità.

La guerra tra Russia e Ucraina non sta creando situazioni di pericolo o impedimenti agli spostamenti per turismo. 

 

 

Viaggi di Gruppo  FarOe-2021-07-21-1000-264A8813 [COMPLETO] 1-7 Giugno 2022. Tra terra cielo e mare - Isole Fær Øer (Danimarca)

Le bellissime mucche highlander che scorrazzano tra gli i prati sono diventate una dei simboli di queste isole

 

 

PANORAMICA

Le Fær Øer sono un piccolo arcipelago incantato, poco abitato e restato lontano dalla modernità e escluso dalle rotte turistiche per moltissimo tempo. Diciotto isole per la precisione, una accanto all’altra nel bel mezzo dell’oceano Atlantico, lontano da qualunque altra cosa, da qualunque altra nazione. Dei grandi scogli affioranti, pietre aguzze scagliate in mare.

Le isole si caratterizzano per una natura brulla e selvaggia, caratterizzata da pochissimi alberi ed arbusti. Di tanto in tanto ci si imbatte in qualche caratteristico villaggio che sembra uscito dalle mitologiche vichinghe. Gli animali sono ovunque, sia i domestici come pecore, capre e mucche, che quelli selvatici che da queste parti sono confidenti e si lasciano avvicinare e osservare a distanze impossibili dalle nostre parti. Il territorio si presta a grandi camminate sulla terra ferma, ed alle uscite in mare nei riparati fiordi e sotto le immense scogliere. Questo viaggio sarà un esperienza irripetibile per chi cerca natura incontaminata, attività all’aria aperta, e tracce di storia e cultura tradizionale.

Le Fær Øer pur facendo parte del Regno di Danimarca, sono uno stato indipendente con una propria storia, un proprio governo, una propria moneta e persino una grossa università. Con la Danimarca condividono esclusivamente difesa e politica estera. Ci vivono circa 50 mila persone con un’età media molto bassa. La popolazione è infatti piena di bimbi, ed in rapida crescita, benchè non vi siano grandi spazi per nuovi insediamenti.

Negli ultimissimi anni le Fær Øer sono salite, loro malgrado, agli onori della cronaca, per via delle rituali battute di pesca ai cetacei. Le foto delle spiagge insanguinate hanno fatto il giro del mondo ed hanno turbato la coscienza di tutti, riportando di attualità l’annoso problema della caccia ai cetacei, perpetrata da molti paesi nordici (come la Norvegia) e da alcuni paesi asiatici tra cui il Giappone (con imponenti flotte meccanizzate). La vicenda è molto più complessa di quella che viene percepita in Italia leggendo i giornali, e si lega alla storia di questo popolo che ha vissuto isolato per secoli, senza altre risorse che non fossero la pesca e la pastorizia. La loro stessa identità e sopravvivenza si basa ancora oggi sulla pesca e sulle leggi del mare. Tanti passi avanti sono stati fatti, ma certe abitudini non possono certo sparire da un giorno all’altro.

In questo senso è molto importate avvicinare questo popolo, capire le loro esigenze, e aiutarlo in questa transizione. Contribuire allo sviluppo di un turismo consapevole e sostenibile è il primo posso per invertire la rotta. Come è successo in altri luoghi del mondo la presenza dei viaggiatori stranieri porterà ad un punto di inversione in cui gli animali vivi saranno più importanti e redditizi di quelli morti, e allora le battute di pesca spariranno. L’aspetto economico è il fattore determinante.

Allo stesso tempo, noi stranieri dobbiamo evitare, durante le nostre attività turistiche, di acquistare prodotti legati allo sfruttamento degli animali selvatici, quali appunto balene, foche, puffin, ecc a cominciare da quando ci sediamo al ristorante. Nei nostri viaggi (tutti e non solo in questo) promoviamo il rispetto per la natura ed incentiviamo i comportamenti sostenibili, ed è prima di tutto su noi stessi che sperimentiamo questo approccio. 

 

 

 

Viaggi di Gruppo  FarOe-2021-07-21-1000-_64A7147-HDR [COMPLETO] 1-7 Giugno 2022. Tra terra cielo e mare - Isole Fær Øer (Danimarca)

La scogliera di Gasadalur, con la famosa cascata che si getta nell’oceano è uno dei luoghi più affascinanti dell’isola di Vagar, specie con la luce delle ore serali, roba da togliere il fiato.

 

 

GLI ANIMALI CHE INCONTREREMO

L’arcipelago delle Fær Øer è considerato un paradiso terreste per l’osservazione degli uccelli marini e le loro immense colonie. Qui gli uccelli migrano in massa e nidificano sulle grandi scogliere durante i mesi estivi, per poi volare di nuovo a sud quando le temperature riprendono a scendere. L’animale simbolo delle isole è la Beccaccia di mare, praticamente onnipresente. Non mancano i coloratissimi Pulcinella di mare, le Sterne artiche, le Urie, le Gazze marine, i Chiurli, i Marangoni dal ciuffo, le Berte Minori, e soprattutto le incredibili Sule che nuotano sottacqua per pescare, gli arroganti Skua, i bulli della zona, e gli sfuggenti Uccelli delle Tempeste.

Tra i mammiferi, oltre alle immancabili Pecore che abbondano in ogni prato, spiccano le pelosissime Vacche Highlander, diventate ormai un’icona del luogo.

Faremo molte escursioni dedicate agli animali, sia sulla terraferma che in mare, ma questi saranno sempre intorno a noi, in ogni luogo ed in ogni momento.

 

 

Una raccolta di animali incontrati alle Fær Øer lo scorso anno

 

 

A CHI SI RIVOLGE QUESTO TOUR

Questo viaggio è pensato per viaggiatori soli, famiglie o gruppi di amici, per chi vuole fare attività all’aria aperta, escursioni, trekking, bird-watching, e conoscere un paradiso nascosto in mezzo all’ Atlantico.

Non è un viaggio fotografico, ma chi vuole potrà divertirsi con la propria fotocamera: avremo a disposizione paesaggi spettacolari, cieli irripetibili, villaggi remoti, tanti animali, ed il completo supporto del nostro staff. Consigliato il binocolo.

Non sarà un viaggio molto faticoso perché le escursioni si svolgeranno su terreni facili e con dislivelli non troppo duri, ma si richiede spirito di adattamento, un minimo di abbigliamento tecnico, e quel minimo di forma fisica necessaria a percorrere sentieri.

 

Il viaggio NON è consigliato a minori non autonomi e non accompagnati, e a chi ha patologie croniche gravi. NON è consigliato anche a chi soffre molto di mal di mare, a chi a vertigini o soffre per le grandi altezze.

 

 

Viaggi di Gruppo  37A7629_800 [COMPLETO] 1-7 Giugno 2022. Tra terra cielo e mare - Isole Fær Øer (Danimarca)

Uno dei borghi dell’isola di Vagar durante le ore notturne, con la chiesetta sempre illuminata

 

 

 

INFO in BREVE

 

Durata: 6 notti, 7 giorni

Alba alle 4.00, Tramonto alle 23.00

Gruppo: Min 6, Max 7 partecipanti

Clima mutevole e spesso piovoso

Temperature attese tra i 5 e 15 gradi

Massima presenza di animali

 

Difficoltà del tour: Facile

Escursioni: Non faticose

Boat tour per le isole minori

Possibilità di attività extra

Regime di Bed & Breakfast

Spostamenti: Veicolo privato

Costi dei pedaggi e tunnel compresi

Sistemazione in appartamenti

Staff italiano sempre presente

Supporto fotografico

 

 

PREZZO: da 1780 Euro

 

 

Per info e prenotazioni:

info@giovannigambacciani.com

+39 339 8111980

(voce, whatsapp o telegram)

 

 

Pagina aggiornata il 18 Maggio 2022

 

 

 

Una raccolta di paesaggi dal viaggio dello scorso anno

 

 

LA BELLEZZA DI QUESTO PERIODO

Giugno e Luglio rappresentano il periodo migliore dell’anno per le FarOe in particolare dal punto di vista del meteo, con giornate mediamente calde e ridotta incidenza di pioggia. È anche il periodo in cui la natura è nel suo massimo splendore, tutto è fiorito e rigoglioso e gli uccelli sono nel pieno della fase riproduttiva.

Le Fær Øer sono vicine al Circolo Polare e per questo avremo moltissima luce con notti quasi completamente bianche. Questo ci permetterà di stare tantissimo all’aria aperta a fare attività. La luce più incredibile sarà la sera intorno alla mezzanotte, caratterizzate da un arancio intenso seguito dal blu più profondo e poi di nuovo un intenso arancio all’alba: nei paesi nordici la luce è davvero particolare e crea cieli di colori inimmaginabili per noi mediterranei.

 

 

Viaggi di Gruppo  Faroe-2021-07-21-1000-264A7690 [COMPLETO] 1-7 Giugno 2022. Tra terra cielo e mare - Isole Fær Øer (Danimarca)

Al posto del buio, nelle ore serali troveremo un incredibile luce dorata che poi via via diventerà sempre più viola e blu man mano che ci si avvicina alle mezzanotte. Vedremo anche molti allineamenti tra il sole morente i grandiosi fiordi, come in questa foto

 

 

 

 

PROGRAMMA DETTAGLIATO

A causa dell’estrema variabilità delle condizioni meteo (specialmente pioggia e vento), il programma che segue sarà adattato di giorno in giorno in base alle condizioni effettive. La maggior parte delle attività sono intercambiabili tra loro, e grazie al minivan avremo la possibilità di gestire le uscite e gli spostamenti in totale autonomia.

 

Attenzione: Avremo varie uscite in barca, con diversi tipi di imbarcazioni e traghetti. Se soffrite di mal di mare, è consigliabile essere provvisti di farmaci contro la nausea e avvertire le persone dello staff. Le uscite saranno effettuale solo se le condizioni del mare permetteranno la piena sicurezza.

 

1° Giugno – Giorno 1 – Benvenuti alle Fær Øer

Ritrovo all’aeroporto di Vagar nel primo pomeriggio (volo di riferimento in arrivo per le 12.15): inizio ufficiale del tour

Da qui ci sposteremo con il nostro van privato verso la capitale Tórshavn dove è ubicato l’hotel che ci ospiterà per primi giorni del soggiorno. Già in questo primo trasferimento attraverseremo borghi e paesaggi magnifici, ci fermeremo nei punti più panoramici del percorso ed avremo modo di avere il primo orientamento sul territorio. Nei giorni successivi torneremo con un più calma sull’isola di Vagar e nella zona dell’aeroporto, perchè ricca di cose da vedere.

Dopo aver posato i bagagli in hotel, dedicheremo il pomeriggio alla visita della capitale e magari ci fermeremo in centro per cena in uno dei tanti accoglienti ristoranti. Dopo cena, sfruttando il momento di luce migliore potremo, senza allontanarci troppo, visitare alcune delle zone costiere nella punta sud della bellissima isola di Streymoy, fino ad arrivare all’antico insediamento di Kirkjubøur.

 

Pernotteremo presso l’Hotel Foroyar che si trova nelle colline che sovrastano il centro abitato di Tórshavn (la capitale delle Faroe) e dal quale si domina il panorama della città, della grande baia e delle isole minori. La struttura di recente costruzione, è molto curata e pulita, con servizi dedicati per gli ospiti quali lavanderia, bar, sale meeting, centro benessere. Avremo a disposizione due appartamenti da 5 persone ciascuno. Negli appartamenti avremo servizi condivisi e una cucinetta dove poter preparare del cibo (se non vogliamo andare sempre al ristorante). La colazione, a buffet e di tipo internazionale, sarà consumata nell’area comune della struttura. Wifi libero in tutto la struttura. Resteremo in questa struttura fino alla mattina del 5 Giugno

 

Viaggi di Gruppo  Faroe-2021-07-21-1000-264A4896 [COMPLETO] 1-7 Giugno 2022. Tra terra cielo e mare - Isole Fær Øer (Danimarca)

Tórshavn è una città grande e viva, con un porto molto ricco di imbarcazioni anche storiche, su cui si affacciano molte case colorate. La parte più interessante è forse la cittadella vecchia, con le classiche costruzioni in legno sovrastate dai tetti d’erba, sede del Governo locale.

 

2 Giugno – Giorno 2 – In mare verso Sandoy e Skuvoy

Questa giornata sarà dedicata interamente a due delle più suggestive isole minori, precisamente Sandoy e Skuvoy nel sud-ovest dell’arcipelago. Dopo colazione in hotel, raggiungeremo il porto di Gamlarætt dove imbarcheremo il nostro pulmino nella stiva, mentre noi dal ponte ci godremo il paesaggio del mare e dei fiordi durante la traversata di circa 40 minuti. Arrivati al porto di Sandoy prenderemo di nuovo il nostro pulmino ed inizieremo ad esplorare l’isola.

Sicuramente ci fermeremo sulle rive del lago Sandvatn che si trova proprio nel cuore dell’isola dove speriamo di avvistare le sfuggenti Strolaghe, e qualche Skua in caccia. Poi ci addentreremo tra le altissime dune di sabbia della spiaggia di Sandur, poco lontano dalla fine del lago. Qui troveremo sicuramente molti Edredoni, ma anche Sterne artiche e Marangoni che volano e pescano in mare.

Quindi ci muoveremo verso la parte sud est dell’isola per visitare i due piccoli e pittoreschi insediamenti di Húsavík e Dalur, e un tratto di costa molto particolare con spiagge che ricordano le isole tropicali per tipo di sabbia ed il colore del mare (meno per le temperature…). Tappa obbligata è il Caféin a Molini, una piccola ed accogliente guest house che fa anche da locanda e bar, arredata in modo molto particolare e famosa per le sue eccellenti torte.

Nel pomeriggio raggiungeremo il porto di Sandur, e qui conosceremo Joen. Questo vecchio pescatore di Sandoy, molto orgoglioso della sua isola, sarà la nostra speciale guida in mare. Saliremo su una barca tradizionale, costruita dal padre a metà del 1900 ed ancora oggi adibita alla pesca e perfettamente funzionante. Usciremo dal porto e ci dirigeremo verso la piccola isola di Skuvoy. Qui Joen ci farà avvicinare alle scogliere incredibilmente coperte di ogni tipo di uccelli marini (Puffin, Urie, Gabbiani ecc). Con un po’ di fortuna potremo persino avvistare gli sfuggenti Uccelli delle Tempeste. Se il meteo sarà favorevole potremo anche attraccare e vistare le casette colorate del porto di Skuvoy e camminare sulle scogliere. Questa attività non è compresa nel costo del pacchetto ed il pagamento va effettuato sul posto in contanti (quindi con valuta locale).

Rientreremo da Sandoy con l’ultimo traghetto della giornata e poi torneremo all’hotel per la notte.

 

Attenzione: Le condizioni meteo in questo tratto di mare possono essere avverse, e spesso c’è presenza di nebbia. Staremo sempre in contatto con Joen per organizzare al meglio questa uscita che è una delle più belle che faremo, e che va fatta con condizioni favorevoli. Se il 2 giugno non dovesse essere il giorno adatto, proveremo i successivi, alternando le attività di conseguenza. In ogni caso possiamo raggiungere Skuvoy utilizzando il traghetto di linea, che può affrontare ogni genere di condizione. In questo caso visiteremo l’isola a piedi e potremo vedere le colonie di uccelli dall’alto.

 

Viaggi di Gruppo  Faroe-2021-07-21-1000-264A6703-2 [COMPLETO] 1-7 Giugno 2022. Tra terra cielo e mare - Isole Fær Øer (Danimarca)

Uno dei tipici piccoli traghetti che collegano le isole minori

 

3 Giugno – Giorno 3 – La mitica isola di Mykenes

Questo è il giorno dedicato alla visita dell’isola di Mykines, tappa irrinunciabile di ogni viaggio alla FarOe. Con il nostro pulmino torneremo verso l’area dell’aeroporto internazionale, lo supereremo e dal porto di Sørvágur ci imbarcheremo su uno dei piccoli traghetti di linea che ci porterà appunto a Mykines. Il costo per la visita di quest’area è compresa. La data e gli orari di questa giornata (traghetti e escursioni) non sono modificabili e dovremmo quindi affrontare le condizioni che troveremo. 

Avremo un’isola erbosa lunga circa 5Km tutta da esplorare, con scogliere ed insenature davvero favolose. L’attrazione principale è la punta ovest, un lembo di terra che si raggiunge con un piccolo ponticello, e su cui sorge un caratteristico faro bianco e rosso. Questa è una delle zone più importanti per la nidificazione dei Puffin e unico luogo per la Sula, l’incredibile uccello che è capace di nuotare sott’acqua. Da questo punto privilegiato avremo modo di vedere questi uccelli volare alti sul mare e poi chiudersi a proiettile ed entrare sott’acqua per inseguire i pesci, riemergere, decollare e tornare nei nidi dove prendersi cura dei piccoli implumi.

Rientrando verso Vagar col traghetto nel tardo pomeriggio, potremo fermarci in qualche locale per riprendere le energie e magari mangiare uno spuntino o proprio cenare. Nel tempo restante della giornata potremo visitare questa isola, magari nella parte est fino all’incredibile area di Gasadalur, famosa per la cascata che finisce in mare, oppure andare dall’altro lato, cioè verso ovest ed aspettare la mezzanotte per vedere il sole tramontare esattamente in fondo al fiordo, un allineamento davvero suggestivo.

In serata, come al solito rientreremo verso la capitale per il pernottamento.

 

Attenzione: Una volta scesi sull’isola di Mykines dovremo essere autosufficienti. Dovremo avere con noi acqua e qualcosa da mangiare, ed essere pronti in caso di maltempo. Non avremo a disposizione né l’auto né un tetto in cui ripararci a parte la piccola caffetteria del paesino, fino a che non prenderemo il traghetto del ritorno. La data e gli orari di questa giornata (traghetti e escursioni) non sono modificabili.

 

Viaggi di Gruppo  Faroe-2021-07-21-1000-PANO0001-Pano [COMPLETO] 1-7 Giugno 2022. Tra terra cielo e mare - Isole Fær Øer (Danimarca)

L’incredibile penisola del Trælanípan Trail ed il famoso lago sospeso

 

4 Giugno – Giorno 4 – Il lago e la cascata sospesi sul mare

Giornata di escursioni e grandiosi paesaggi. Dopo la colazione in hotel, ci dirigeremo verso l’isola di Vagar. Qui la tappa principale sarà il famoso Trælanípan Trail, ovvero il sentiero che porta al lago sospeso, un altro dei luoghi più iconici delle FarOe. Il sentiero è così famoso che negli ultimi anni è stato recintato e viene chiesto un pagamento (200 DKK, circa 27 €). I fondi vengono impiegati per la conservazione dell’area e la manutenzione del sentiero stesso, e merita ogni centesimo. In meno di 1 ora di cammino dal parcheggio, con un percorso molto semplice in pianura, arriveremo sul bordo di scogliere davvero incredibili e là sopra ci sentiremo i dominatori del mondo. Il lago viene chiamato “sospeso” perché dalla sommità della scogliera sembra sollevarsi dal mare circostante. È veramente un luogo unico.

Tornati all’auto, ci sposteremo verso il porto di Sørvágur dove potremmo fare una pausa e mangiare qualcosa, e poi da qui esplorare il tratto di costa che porta a Gasadalur. Il paesaggio è caratterizzato dalla presenza di enormi faraglioni ed archi di pietra, nonché di molte isole e isolotti. Arrivati a Gasadalur, che fino al 2004 non era raggiunto da nessuna strada carrabile, potremo infine ammirare la maestosa cascata che arriva direttamente in mare, in uno dei view point più suggestivi delle FarOe. Anche il paesino è molto carino, con diversi sentieri ed un ottimo bar ristorante.

La sosta a Gasadalur ci consentirà anche di avvicinare di nuovo i nostri amici Puffin, che svolazzano nella baia antistante alla cascata, così come di vedere le Sule durante la pesca e il nuoto subacqueo.

Rientrando verso la capitale e l’hotel avremo modo  di fare altre suggestive fermate in punti panoramici molto interessanti, vedere un’area di nidificazione delle sterne artiche e dopo il tunnel anche la spiaggia di Leynasandur e la particolare struttura con il tetto di torba e prato.

 

Viaggi di Gruppo  DJI_0320-HDR-Panorama-2 [COMPLETO] 1-7 Giugno 2022. Tra terra cielo e mare - Isole Fær Øer (Danimarca)

Una vista aerea sulla cittadina di Gjovn e la sua incredibile scogliera sul cui crinale faremo uno dei trekking più belli del viaggio.

 

5 Giugno – Giorno 5 – Esplorando il nord dell’arcipelago

Dopo un’abbondante colazione consumata in hotel, raccoglieremo i nostri bagagli e ci sposteremo verso la nuova struttura che ci accoglierà per le ultime due notti. Si tratta in questo caso di un appartamento sul mare chiamato Unique Boathouse, nell’area di strendur, sull’isola di Eysturoy.  Per raggiungerlo percorremmo il nuovo tunnel sottomarino, famoso per la sua particolare illuminazione.

Fatto il ceck-in e posati i bagagli ci dirigeremo verso Nord attraversando tutta l’isola di Eysturoy da sud a nord tra scogliere mozzafiato, fiordi infiniti, prati verdissimi, strane tortuose e tantissimi insediamenti umani fuori dalla realtà. La prima vera tappa arriverà alla fine della strada: ci fermeremo nel pittoresco paesino di Gjovn. Dopo aver gironzolato per le casette colorate ed aver ammirato la notevole chiesa, entreremo sull’erba alta e affronteremo il bellissimo sentiero che si inerpica ripido sulla scogliera, proprio a piccolo sul mare, da cui si domina un paesaggio incredibile. Tornati in paese, gusteremo l’immancabile waffel con panna e marmellata di Gjáarkaffi.

Ci sposteremo poi a Inn Eiði, con il suo pittoresco scorcio sul mare, i faraglioni in lontananza ed i curiosi campi da calcio che sembrano ergersi in mare. Passato il camping cammineremo lungo la scogliera per avvicinare le colonie di Edredoni, Urie e Puffin che sono sempre molto abbondanti in questo tratto di mare. Dall’alto della scogliera avremo la possibilità di vedere questi uccelli pescare e riportare i pesciolini nei nidi e con un po’ di fortuna ci cammineranno tra i piedi.

Poi torneremo indietro per un tratto di alcuni km fino a raggiungere un ponte spettacolare che unisce Eysturoy e Streymoy e ci dirigeremo di nuovo verso Nord per visitare la bellissima cittadina di Tjørnuvík, costituita da poche case colorate proprio in fondo ad un fiordo meraviglioso. Questo luogo è ormai una delle “cartoline” più conosciute delle FarOe tanto da diventare una vera e propria icona, riportata in ogni dove.

Torneremo poi verso sud e rientreremo sull’isola di Eysturoy e quindi in appartamento. Potremo cenare in un ristorante lunga la via o cucinare qualcosa a casa (nel caso dovremo fare prima la spesa). 

 

Viaggi di Gruppo  Faroe-2021-07-21-1000-264A6985-2 [COMPLETO] 1-7 Giugno 2022. Tra terra cielo e mare - Isole Fær Øer (Danimarca)

Le nuvole che si incastrano tra le scogliere e i fiordi, creano paesaggi davvero unici

 

6 Giugno – Giorno 6 – Giornata aperta

Questa giornata è volutamente pensata con un programma aperto, ovvero poco definito. È infatti importante lasciarsi un po’ di tempo per poter recuperare attività che non si sono potute fare per mancanza per colpa del meteo sfavorevole, oppure semplicemente per tornare in posti che ci sono piaciuti particolarmente e che magari vogliamo rivedere con più calma e una condizioni di luce differenti.

Se invece ci riterremo soddisfatti di quanto fatto fino a questo punto, non ci resterà che proseguire l’esplorazione dell’arcipelago nella parte nord est, un po’ meno interessante del resto, ma sicuramente ricco di spunti e attività. Potremo cioè attraversare il tunnel che si collega a Toftir e proseguire per l’isola di Bordoy fino ad arrivare a Klaksvík, cittadina moderna, ma collegata in una zona di fiordi davvero stupendi, con vallate e scogliere molto ripide. Qui potremo ad esempio fare una bellissima escursione fino a raggiungere la sommità di Klakkur, la punta del promontorio che sovrasta la città.

Continuando sulla strada principale, potremo poi proseguire fino a Hvannasund, per ammirarne il fiordo e la bella chiesa rossa circondata di fiori gialli. Rientrando con varie pause lungo la strada ci potremo fermare a Toftir, una delle città più grandi e moderne delle FarOe. Qui potremo cenare e dedicare le ultime ore della giornata a questo stupendo tratto di costa, in particolare per visitare il lago ed i suoi immensi prati ricchi di avifauna. Da qui, in macchina ci  sposteremo fino al promontorio da cui si domina su quasi tutte le isole dell’arcipelago e anche sulla capitale. Con un po’ di fortuna, passeggiando tra le immense pale eoliche, potremo vedere i duello aerei tra i possenti Skua e le loro vittime. Con l’arrivo delle ore più buie rientreremo in appartamento per la notte, sempre passando dal tunnel sottomarino.

Tra le attività alternative da prendere in considerazione per questo giorno, c’è sicuramente quella di fare un ulteriore uscita in barca che alle FarOe sono sempre meravigliose (attività non compresa e quindi da prenotare e pagare in loco). Ci sono molte scelte che possiamo valutare insieme, ma io consiglio la gita che parte da Vestmanna e porta sotto le grandi scogliere ovest dell’isola di Streymoy (costo di 350DKK a testa, circa 47 €).

 

7 Giugno – Giorno 7 – Si torna a casa

Mattina libera per fare con calma colazione, rimettere insieme i bagagli e raggiungere l’aeroporto di Vagar, dove saluteremo le magiche isole FarOe. Ci attende il volo del rientro, che parte nel primo pomeriggio.

 

__ Fine del tour __

 

 

Viaggi di Gruppo  DJI_0568 [COMPLETO] 1-7 Giugno 2022. Tra terra cielo e mare - Isole Fær Øer (Danimarca)

La maestosa cascata di Gasadalur finisce direttamente in mare dopo un salto di diverse decine di metri

 

 

 

SUPPORTO LOGISTICO e FOTOGRAFICO

Per questo tour, il nostro staff sarà composto da Giovanni Gambacciani, fotografo professionista e progettista di viaggi.

Giovanni sarà tutto il tempo con voi per fornirvi il supporto di cui avete bisogno. Penserà alla logistica, agli spostamenti, e alla burocrazia, permettendo così a voi di dedicarvi al viaggio e divertirvi senza pensieri.

Giovanni farà anche molte foto, documentando il viaggio ed i viaggiatori, e creerà per voi un indimenticabile album ricordo.

 

Viaggi di Gruppo  GGG_nel-tondo2_512px-1 [COMPLETO] 1-7 Giugno 2022. Tra terra cielo e mare - Isole Fær Øer (Danimarca)

Ecco Giovanni

 

 

 

COSTI del SOGGIORNO

QUOTA A PERSONA
1780 Euro con 7 iscritti
1880 Euro con 6 iscritti

 

Il GRUPPO
Il gruppo sarà costituito da 6 o 7 persone più lo staff.
Il viaggio sarà confermato al raggiungimento delle 6 adesioni (entro 1 Maggio).
Il viaggio non è adatto a minori o cmq persone non autosufficienti, con patologie gravi e croniche.
Necessario GREEN PASS in corso di validità al momento del viaggio.

 

LA QUOTA BASE di PARTECIPAZIONE  INCLUDE
Tutti i pernottamenti in appartamenti e servizi condivisi.
Le colazioni.
Tutti i trasferimenti in minibus privato.
I traghetti ed i pedaggi (tunnel e simili).
L’escursione in barca all’isola di Mykines.
L’accompagnatore per tutto il soggiorno.
La selezione con il meglio delle foto del viaggio.
Assicurazione medico bagaglio.

 

LA QUOTA BASE di PARTECIPAZIONE NON INCLUDE
I voli di Andata o Ritorno, da acquistare autonomamente o tramite il tour operator (vedi sotto).
Pranzi e cene (possibilità di cucinare in struttura).
I sentieri a pagamento (si paga all’ingresso).
L’uscita in barca verso Skuvoy (da valutare sul posto in base al meteo).
Carburante del minibus.
Tutto ciò che è indicato come EXTRA o non menzionato nel programma.
Tutto ciò che non è elencato in “LA QUOTA BASE INCLUDE”.

 

 

TERMINI DI PAGAMENTO (Gestito unicamente dal Tour Operator)

CAPARRA: Versare il 30% del costo di soggiorno alla conferma, tramite bonifico bancario.

SALDO: Versare il restante 70% entro 30 giorni prima della partenza, sempre tramite bonifico.

RIMBORSO CAPARRA: In caso il viaggio non si facesse perché non si è raggiunto il numero minimo di iscritti, o perché vengono chiusi i confini internazionali causa Covid.

ALTRE CODIZIONI: Per modifiche, cancellazioni, rimborsi ed ogni altra informazione, fare riferimento a questa pagina: www.yanaviaggi.it/it/condizioni-viaggio.asp

 

 

YANA VIAGGI, IL NOSTRO TOUR OPERATOR

Il programma riportato in questa pagina corrisponde a un viaggio prodotto, organizzato e gestito in ogni suo aspetto dal Tour Operator italiano Yana Viaggi. Maggiori informazioni a questo indirizzo: www.yanaviaggi.it/it/chi-siamo.asp

 

 

 

Viaggi di Gruppo  FarOe-2021-07-21-1000-264A7270-1 [COMPLETO] 1-7 Giugno 2022. Tra terra cielo e mare - Isole Fær Øer (Danimarca)

Un gruppetto di piccoli e adorabili Puffin incontrati durante una gita in barca

 

 

 

VOLI CONSIGLIATI

Il ritrovo ufficiale del viaggio è all’aeroporto delle FarOe (Vágar International Airport) nel primo pomeriggio del 1 Giugno 2022. Mi troverete lì pronto ad accogliervi. E’ probabile che voleremo insieme dall’ Italia.

I voli sono lasciati alla libera decisione di ognuno, e possono essere acquistati in autonomia o tramite il nostro tour operator Yana Viaggi.

 

Di seguito alcune delle soluzioni più interessanti, dalle principali città italiane.

 

Da ROMA:
1 KL1596E 01JUN 3 FCOAMS, decollo 06.30 atterraggio 08.50
2 KL1127E 01JUN 3 AMSCPH, decollo 09.45 atterraggio 11.05
3 KL9537E 01JUN 3 CPHFAE, decollo SS2 12.25 atterraggio 13.40

4 KL9536H 07JUN 2 FAECPH, decollo SS2 08.20 atterraggio 11.25
5 KL1130H 07JUN 2 CPHAMS, decollo 14.40 atterraggio 16.05
6 KL1609H 07JUN 2 AMSFCO, decollo 20.35 atterraggio 22.45

 

Da MILANO:
1 KL1618E 01JUN 3 LINAMS*SS2, decollo 06.40 atterraggio 08.40
2 KL1127E 01JUN 3 AMSCPH*SS2, decollo 09.45 atterraggio 11.05
3 KL9537E 01JUN 3 CPHFAE SS2, decollo 12.25 atterraggio 13.40

3 SK1778K 07JUN 2 FAECPH NN2, decollo 13.05 atterraggio 16.10
4 SK 687K 07JUN 2 CPHMXP NN2, decollo 17.10 atterraggio 19.15

 

Da BOLGONA con KLM:
1/6/2022 Bologna BLQ, Amsterdam, Copenaghen, FarOe, decollo 06.00 atterraggio 13.40
7/6/2022 FarOe, Copenaghen, Amsterdam, Bologna BLQ, decollo 08.20 atterraggio 22.25

 

Da FIRENZE con KLM:
1/6/2022 Firenze FLR, Amsterdam, Copenaghen, FarOe, decollo 06.30 atterraggio 13.40
7/6/2022 FarOe, Copenaghen, Amsterdam, Firenze FLR, decollo 08.20 atterraggio 22.30

 

NOTE:
* Per volare ed entrare in Danimarca sono necessari la Carta di Identità o il Passaporto e il Green Pass (tutti i documenti dovranno essere validi almeno fino al giorno del rientro in Italia).
* Per le ultime norme aeroportuali, le batterie e tutto ciò che ha della “carica elettrica” non può essere messo nel bagaglio in stiva, per cui dalle batterie delle fotocamera, ai battery pack, pile varie ed eventuali, dovranno tassativamente essere trasportati nel bagaglio a mano.
* I bagagli caricati in stiva talvolta possono non arrivare con voi e la compagnia aerea potrebbe consegnarli nei giorni successivi. Consiglio quindi di partite indossando abiti adeguati, e di mettere nel bagaglio a mano il necessario per affrontare almeno la prima notte.
* L’attrezzatura fotografica, il materiale elettronico ed ogni cosa fragile o di valore è bene che viaggino insieme a voi, nel bagaglio a mano. Le valigie in stiva vengono pesantemente maltrattate e spesso anche lanciate.

 

 

Viaggi di Gruppo  Faroe-2021-07-21-1000-DJI_0949 [COMPLETO] 1-7 Giugno 2022. Tra terra cielo e mare - Isole Fær Øer (Danimarca)

Uno scorcio aereo sul grande lago al centro di Sandoy

 

 

INFORMAZIONE PRATICHE

Di seguito raccogliamo le informazioni più utili e più ricorrenti, frutto dell’esperienza dei viaggi fatti gli scorsi anni.

 

LA CHAT di GRUPPO

In vista della partenza creeremo una chat di gruppo su WhatApp per conoscerci e chiarire tutti i dubbi in vista dalla partenza. Per chi non ha Whatapp, avremo modo di sentirci ed aggiornarci telefonicamente o via mail. 

 

CONSIGLI SULL’ABBIGLIAMENTO

Consigliamo di utilizzare abbigliamento tecnico da montagna e di vestirsi a strati così da essere pronti ad adattarsi al clima che incontreremo. Tra le cose indispensabili un intimo fatto da maglie tecniche, su cui indossare pile per il busto e pantaloni tecnici per le gambe. Sopra ancora una giacca antipioggia ed antivento, come al meglio un guscio in gore-tex. Sempre a portata di mano cappello, scalda collo, e guantini. Possibilmente scegliete capi con colori poco appariscenti per non spaventare gli animali.

Consigliamo anche di portarvi uno zaino, un monocolo o binocolo per l’osservazione degli animali, e per chi vuole fare foto una fotocamera dotata di uno zoom lungo o molto lungo. In fondo a questa pagina un’approfondimento in merito.

 

INTERNET, ROAMING, e PRESE ELETTRICHE

Grazie alla legge Europa, dal 2017 si può parlare e navigare in internet dal proprio cellulare all’estero come in Italia, senza costi aggiunti (almeno entro i limiti imposti degli operatori). Quindi non c’è da avere alcun patema particolare ad attivare il roaming. I territori che attraverseremo sono molto si isolati e remoti, ma la rete telefonica ha una buona copertura. Le strutture ricettive sono sempre dotate di connessione internet Wi-Fi.

Alle FarOe si usano le prese elettriche Shuko che ormai abbiamo tutti anche nelle nostre case (qualcuno le chiama anche “Tedesche”). Per cui se avete da caricare spine elettriche con 2 pin potete farlo senza nessun adattatore (le spine a 2 pin sono quelle normalmente per i caricatori USB, i caricatori dei cellulari, e delle macchine fotografiche). Se invece avete qualcosa a 3 pin (tipo il cavo di certi computer) allora serve un adattatore (si trova in qualunque negozio, e probabilmente l’avete già a casa). Nel caso che abbiate diverse cose da caricare contemporaneamente, vi conviene portare una multipla o una ciabatta. 

 

Viaggi di Gruppo  FarOe-2021-07-21-1000-DJI_0343-HDR [COMPLETO] 1-7 Giugno 2022. Tra terra cielo e mare - Isole Fær Øer (Danimarca)

Una vista su Vestmanna

 

VALUTE, MONETE e CAMBI

Alle Fær Øer si usano le Corone Faroensi, le cui banconote sono anche molto belle. NON vi consigliamo di dotarvi di valuta locale prima della partenza. Per tutti gli acquisti, anche ti piccola entità su usa la carta di credito. Nel caso in cui uno volesse dotarsi di contanti in valuta locale, anche solo per un ricordo ulteriore del viaggio, il modo più facile è quello di prelevare a uno dei numerosi bancomat locali, con una carta del circuito Cirrus o Maestro, che permette di utilizzare lo stesso codice PIN a cinque cifre che si utilizza in Italia.

 

SICUREZZA delle ATTIVITA’ ed ESCURSIONI

Tutte le attività proposte si avvalgono dell’assistenza di guide che ne garantiscono lo svolgimento in condizioni di massima sicurezza. In tutto il viaggio, la prima priorità sarà quella della sicurezza del gruppo. Il TourOperator ed il suo staff si riservano il diritto di modificare i percorsi o di cancellare le escursioni qualora le condizioni climatiche non permettano lo svolgimento delle attività previste.

 

 

Viaggi di Gruppo  FarOe-2021-07-21-1007-264A4915-1024x512 [COMPLETO] 1-7 Giugno 2022. Tra terra cielo e mare - Isole Fær Øer (Danimarca)

Uno scorcio sulla capitale, dalla casa del primo ministro

 

 

APPROFONDIMENTO FOTOGRAFICO

Questo è un viaggio turistico, ma se la fotografia è la vostra passione potrete realizzare immagini memorabili. Il territorio, la costa, i borghi, gli animali, la luce, sembrano fatti a posta per creare grandi foto. Noi delle staff metteremo a disposizione la nostra consolidata competenza in ambito fotografico.

 

DISSERTAZIONE sul CORREDO

Ci sarà sempre luce, anche nelle ore serali. L’oscurità ci sarà solo intorno alle mezzanotte. Nella sera tarda e nella prima mattina avremo una luce simile a quella dei nostri tramonti/albe con annessi i relativi crepuscoli ed ore blu. Anche in questi momenti, si può scattare a mano libera alzando un po’ gli ISO. Non è quindi indispensabile il cavalletto.

Questa abbondanza di luce fa si che potrete usare qualunque tipo di fotocamera abbiate, anche se è basica/entry level. Anche con il cellulare potete ottenere buone foto panoramiche (difficile invece gli animali).

Venendo alle lunghezze focali degli obbiettivi. In generale per i panorami naturali e quelli cittadini basta avere delle lunghezze focali intermedie. Per comporre la maggior parte dei paesaggi che vedremo uno zoom standard tipo il 24-70 o il 24-105 potrebbe essere sufficiente per tutto il viaggio. Non occorre che siano f2.8 o ancora più luminosi, anzi sarebbe solo un aggravio di peso.

Per le foto agli animali è assolutamente indispensabile un teleobbiettivo, ottica che tornerà utile anche per fare dettagli o panorami in campo lungo. Chiaramente tutto dipende da quanto volete avvicinare l’inquadratura sull’animale, o in particolare sugli uccelli e dal livello qualitativo che pretendete da questa esperienza. Zoom leggeri e versatili come il 70-300 o il 100-400 possono essere ottimali per quasi tutte le situazioni.

Consigliato il binocolo, davvero utile per osservare gli animali senza disturbarli. Un classico 8×42 va più che bene.

NB: Quando parlo della lunghezza delle lenti, mi riferisco al formato 35mm / Full Frame. In caso di sensori diversi dovete fare le opportune conversioni. Non c’è nessuna differenza o preclusione se venite con reflex o mirroless, se scattate in digitale o a pellicola, se avete sensori grossi o piccoli, macchine vecchie o appena uscite. Siamo in viaggio per divertirci, non per fare la gara ha chi ha l’attrezzatura più “cool”.

 

ANDIAMOCI LEGGERI

In vista di preparare lo zaino fotografico si dovrebbe privilegiare la comodità e la leggerezza al di sopra di ogni altra cosa (anche rispetto alla pura qualità). Ci sposteremo prevalentemente a piedi in mezzo alla natura e dovremo quindi limitare tutti gli impedimenti e le zavorre che potrebbero rallentarci. Servirà uno zaino resistente, comodo ed ergonomico, possibilmente non gigantesco, che per metà contenga il materiale fotografico, e per l’altra metà accessori o vestiti, e che si possa portare con sé tutto il tempo senza “soccombere”. Io poi consiglio di lasciarci dentro anche un po’ di cibo come cioccolata, frutta secca o disidratata, qualche barretta e ovviamente anche l’acqua.

 

DRONE

Il drone può essere uno strumento utile da queste parti, però bisogna rispettare le norme locali, essere sempre molto rispettosi delle persone e degli animali ed evitare ogni disturbo all’ecosistema. I membri dello staff potranno decidere a loro insindacabile giudizio se e quando è o non è opportuno volare. Detto questo però ci saranno varie occasioni in cui vedere il mondo dall’alto e scoprire nuovi luoghi, nuovi punti di vista.

 

 

Viaggi di Gruppo  37A2840_800 [COMPLETO] 1-7 Giugno 2022. Tra terra cielo e mare - Isole Fær Øer (Danimarca)

Viaggi di Gruppo  37A0615_800 [COMPLETO] 1-7 Giugno 2022. Tra terra cielo e mare - Isole Fær Øer (Danimarca)

Viaggi di Gruppo  FarOe-2021-07-21-1000-4B4A1928 [COMPLETO] 1-7 Giugno 2022. Tra terra cielo e mare - Isole Fær Øer (Danimarca)

 

 

 

e quindi… Buon Viaggio!

 

 

 

Viaggi di Gruppo  faroe-islands-map-0-1024x1024 [COMPLETO] 1-7 Giugno 2022. Tra terra cielo e mare - Isole Fær Øer (Danimarca)

 

 

 

 

 

This entry was posted in Viaggi di Gruppo.