[ANTEPRIMA] FINE AGOSTO 2020. Un isola da riscoprire

 

 

 

 

DATE e LUOGHI

Questo viaggio si svolgerà a fine Agosto 2020 in Islanda e durerà circa 10 giorni. Percorreremo un anello molto ampio, principalmente nella costa nord e nord-ovest dell isola, quella meno conosciuta e per questo più intima e vera, meno corrotta dal turismo di massa. Ci sposteremo con un veicolo privato, ed in più faremo un tratto di mare a bordo del mitico Ferry Baldur.

 

 

PANORAMICA

 

Il programma del presente viaggio è ancora provvisorio, e sarà finalizzato all’inizio del 2020, quando saranno disponibili i voli per l’estate succesiva, ma ricalcherà lo straordinario viaggio che abbiamo fatto a settembre 2019. E’ possibile fin da adesso chiedere informazioni, e pre-iscriversi.

 

Con questa avventura vorremmo riuscire a farvi riscoprire l’Islanda più autentica, immergersi in quell’aspra e selvaggia natura, così da ri-creare quel profondo e magico legame con questa terra che l’ha resa tanto celebre. E poi daremo la caccia alla straordinaria luce delle ultime notti estive, quando il sole, tornato da pochi giorni sotto l’orizzonte, riesce a mischiare per ore ed ore i caldi colori del giorno, con quelli freddi della notte, in un turbine di tonalità e varianti. Avremo tante ore di luce per fare attività all’aria aperta, e per raggiungere tanti posti diversi che vogliamo farvi vedere, ma allo stesso tempo, la notte, nelle poche ore di buio profondo, vivremo lo stupore dell’Aurora Boreale! Aurora che proprio in questo periodo ricomincerà ad essere visibile dopo la lunga pausa estiva.

Meteo permettendo, passeremo la maggior parte del tempo a fare attività sul campo, come escursioni o sessioni fotografiche, sia di giorno, che di sera, che di “notte” quando cioè la luce darà il suo meglio. Andremo in giro, ad esplorare il territorio, oppure staremo semplicemente a contemplare scenari da sogno, o in attesa che il cielo si apra, che spunti la luce giusta o che arrivi l’aurora, come in certi altri casi, faremo la posta per cercare di avvicinare gli animali che popolano questo “pezzo” di artico.

Vi accompagneremo alla scoperta di questo mondo fantastico, cercando di condividere la nostra esperienza accumulata in anni ed anni di viaggi in questi luoghi, dandovi tutto il supporto possibile sia prima di partire, che quando saremo là, col fine ultimo di portarvi ogni volta nel posto giusto al momento giusto, adeguando continuamente il tour alle mutevoli condizioni ambientali, ed alle vostre aspirazioni, in modo che voi vi possiate esclusivamente divertire e dedicare alla fotografia, se lo vorrete.

 

 

Una splendida notte di aurora tra i fiordi nord occidentali, al famoso relitto del BA64

 

 

 

Contattami per info e prenotazioni
info@GiovanniGambacciani.com
+39 339 8111980

 

 

 

 

Questo viaggio è progettato in collaborazione con
Fabio Polimeni di Lightrack Adventure Photography

 

 

Pagina aggiornata al 15 Novembre 2019

 

 

 

Grafarkirkja, la più antica chiesa d’Islanda

 

 

 

 

A chi si Rivolge

Questo tour è pensato non solo per gli appassionati di fotografia, ma per tutte le persone curiose del mondo, cioè persone che vogliono vivere una profonda ed intensa esperienza, che vogliono conoscere ed esplorare zone meno turistiche e per questo più vere, più intense, immergendosi nella vita e nella cultura del posto. Ma anche per quelli che cercano avventura, o amano gli animali ed in generale la natura, che lassù è davvero spettacolare, incontaminata e sempre fruibile.

 

 

La scogliera del fiordo di Dalvik, con le sue cascate che si gettano direttamente in mare

 

 

 

Il supporto fotografico

Saremo a completa vostra disposizione per seguirvi nella parte fotografica. Non è obbligatorio affrontare questo tour con l’unico scopo di fare foto, e si può godere dei luoghi e delle avventure con gli occhi, e magari fare delle belle foto ricordo semplicemente con il telefonino, ma nel caso vogliate cimentarvi nella fotografia, per cercare di portare a casa le migliori foto dei paesaggi o degli animali, sappiate che potete contare su di noi

E poi vi aiuteremo nel preparare la partenza come si deve, consigliandovi cosa mettere nello zaino, e poi ovviamente sul campo, aiutandovi a dare il meglio dalla vostra attrezzatura, e insegnandovi i trucchi del mestiere. In fondo alla pagina trovate un’approfondimento proprio sulla parte fotografica.

 

Il racconto fotografico del viaggio

Giorno dopo giorni, faremo un piccolo reportage fotografico, allo scopo di documentare il viaggio. Immortaleremo, da terra e dal cielo, sia le bellezze che vedremo, sia a noi, il nostro gruppo, e le nostre avventure. A ritorno condivideremo una
selezione delle immagini prodotte, e sarà come un rivivere il tutto, in un racconto di immagini, video ed emozioni.

 

 

Quello che può accadere durante la notti senza buio .. quando ci si trova alle latitudini del circolo polare.

 

 

Perchè proprio queste DATE?

 

“Il fotografo dilettante si preoccupa di avere l’attrezzatura giusta, il professionista si preoccupa dei soldi, e il maestro si preoccupa della luce”   –    George B. IR

 

Giorno, Notte e Luce Artica

Quando progettiamo un viaggio, partiamo sempre pensando al tipo di luce e di ambiente che voglio trovate. Credo fortemente che sia sopratutto la luce a fare la differenza, a rendere unico un viaggio, ed anche a determinarne il mood, che si cerchi la foto perfetta o il puro piacere.

Nel pieno dell’Estate in cui splende sempre il sole, anche nelle ore notturne, c’è una luce molto forte che pervade tutto quanto. Essa è quasi sempre dura, violenta, e costante per la maggior parte del tempo (la variabile sono le perturbazione).
Fotograficamente questa “stabilità” può risultare un po’ monotona, ed è per questo che organizziamo sempre i viaggi fotografici, quando ci sono le ultime notti bianche, quando il mondo torna a colorarsi. Infatti nelle date di questo viaggio, il Sole galleggerà un po’ sopra e un po’ sotto l’orizzonte, e si avrà una commistione di colori e di situazioni davvero particolari.
Avremo intere serate con un cielo letteralmente diviso in due: il blu ed il viola in alto sopra di noi, ed il giallo e l’arancio tutto intorno, cioè vicino all’orizzonte. La cosa più bella è che queste condizioni durano ore, con evoluzioni del cielo e delle nubi davvero sorprendenti. Intorno alla mezzanotte, poi, sarà abbastanza buio da vedere l’Aurora, e questo è un’altro buon motivo per scegliere questo periodo.

 

 

 

Hallgrímskirkja ovvero la modernissima cattedrale, che dalla vetta di una collina, sovrasta la capitale Islandese.

 

 

 

 

ANTEPRIMA del PERCORSO

 

Il percorso di massima e le località principali che attraverseremo. In rosso i posti dove dormiremo.

 

 

… working in progress …

 

 

 

 

 

 

 

 

Il golfo antistante Dalvik è uno dei regni dei grandi cetacei e avvistarli da vicino è davvero facile. L’ escursione in gommone sarà una delle esperienze più forti di tutto il viaggio.

 

 

Avremo diverse occasioni anche per incontrare questi dolci animali marini che passano molto del loro tempo a prendere il sole sulle spiagge Islandesi.

 

 

I famosi cavalli Islandesi. Altro animale simbolo dell’Isola. Ne incontreremo molti in tutto il viaggio, in tutti i luoghi, ma sopratutto in certe zone del nord dove vengono tenuti allo stato brado

 

 

La mitica cascata degli Dei. Uno dei posti più incredibili di tutta l’isola e tappa indispensabile del viaggio

 

 

Dettifoss, la cascata con più acqua d’ Europa. Essere lì, a pochi metri da tanta potenza è un’esperienza unica

 

 

Al cospetto della impressionante scogliera del faro di Svörtuloft

 

Il promontorio del faro di Kálfshamarsviti

 

 

 

 

This entry was posted in Viaggi di Gruppo.

Post a Comment

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*