[CONCLUSO] Estate in Lapponia e CapoNord: Da Martedì 25 a Lunedì 31 Luglio 2017

Arriveremo fino a CapoNord, dopo aver attraversato l’immensità della Lapponia, e là, sul tetto del mondo, finalmente ci fermeremo, per contemplare il Sole di Mezzanotte.
Sarà un viaggio itinerante attraverso boschi fatati, laghi e fiumi cristallini, scogliere, fiordi e cieli irripetibili. Ritroveremo la natura più autentica. Conosceremo la cultura millenaria delle genti del nord e giocheremo con gli Husky e con le Renne.   

 

 

sold_out

—    gruppo completo   —

  

      

 Le notti bianche e Capo Nord
La Natura vergine, gli Husky, le Renne
Le Escursioni, il Rafting, le Sessioni fotografiche
Il Cibo, la Sauna, le Tradizioni Lapponi

Viaggio itinerante di 1600 Km
Da Martedì 25 a Lunedì 31 Luglio 2017
+ possibilità di giorni EXTRA +

Gruppo di circa 10 persone

Quota BASE di 1590€
che comprende vitto, alloggio, spostamenti, guide, musei, attività.
Da questa quota sono esclusi i VOLI, le Bevande Alcoliche,
ed eventuali attività extra che uno può scegliere di fare sul posto.
 

 

Grazie al supporto del Tour Operator Svedese LappOne, siamo riusciti a organizzare questo viaggio esclusivo nelle zone più intime e vere del territorio scandinavo, quelle ancora non battute dal turismo, lontane cioè dai percorsi di massa (dove gli altri Tour non vi porteranno). Vivremo luoghi che sono lì da sempre e in cui troveremo l’anima dell’ultima vera natura selvaggia che resta in Europa, e lì, in quei luoghi dimenticati, con un briciolo di fortuna troveremo anche la nostra… di anima…

Sarà un viaggio itinerante che ci porterà dal nord della Finlandia (Lapponia interna) fino ai fiordi norvegesi e quindi a CapoNord, mentre il ritorno ci farà attraversare anche una porzione di Svezia (vedi mappa sotto). Saremo un piccolo ed agile gruppo e ci sposteremo con un pulmino guidato da un esperto autista finlandese. Lungo il cammino, ci passeranno davanti agli occhi scenari indimenticabili e cieli mozzafiato. Vedremo boschi fitti e rigogliosi, diventare sempre più secchi e radi , e poi sparire del tutto lasciando il posto a prati e muschi cresciuti sul permafrost. Vedremo la pianura uniforme e sconfinata, crescere piano piano, trasformarsi in collina e poi in montagna, e poi improvvisamente sprofondare in mare in spettacolari fiordi.

Faremo molte attività all’area aperta, sia di giorno che di notte, sfruttando il fatto che non c’è mai il buio. E ci sarà anche una forte componente culturale, visto che in Lapponia vive l’ultimo popolo indigeno d’Europa che tramanda le proprie tradizioni secolo dopo secolo. E non mancherà anche la parte più godereccia perché si mangia e si beve molto bene a queste latitudini. E poi coccoleremo noi stessi ed il nostro spirito, con le tipiche saune finlandesi, i bagni nei fiumi e nei laghi, e giocheremo con i cani husky, le renne e così via.

Ma al di là del programma che abbiamo in mente in ogni dettaglio e che cerchiamo di migliorare di anno in anno (vedi sotto il dettaglio giorno per giorno),  in base alle condizioni ambientali, ai nostri desideri ed a quello che ci dirà il cuore, potremmo fare ogni genere di modifiche al percorso, soste e dietrofront. E’ il privilegio di essere in pochi! 

 

Info e Prenotazioni
FOTOGRAFO:   Giovanni.Gambacciani@gmail.com
TOUR OPERATOR:   Alessandro.Maccari@lappone.com

 

Pagina aggiornata al : 23 / 06 / 2017

Il programma riportato in questa pagina corrisponde a un viaggio prodotto, organizzato e gestito in ogni suo aspetto dal Tour Operator Svedese LappOne – The Five Senses Of Lapland ( Monny AB, Ovansjo 108 – 89195 Arnasvall – Sweden Swedish org. N. 556855-5790 VAT N. SE556855579001 – www.lappone.com ). I dettagli del viaggio sono riportati su questo sito in nome e per conto di LappOne che sarà l’unico referente per le adesioni e il pagamento dei servizi di seguito riportati. LappOne è un tour operator condotto da italiani che vivono in Lapponia. E’ nato nella primavera del 2011 per creare proposte di viaggio esclusive e su misura, per qualsiasi tipologia di clientela che voglia visitare la Lapponia durante tutto il periodo dell’anno


ITINERARIO in DETTAGLIO

Giorno 1 – Martedì 25 Luglio 2017 – Benvenuti in Lapponia!
Atterraggio all’aeroporto di Kemi-Tornio/FIN, dove io ed Alessandro saremo ad attendervi insieme all’autista, per il primo benvenuto in questa terra magica. 
Percorreremo i 150 km (circa 2h) che ci separano dalla cittadina di Rovaniemi/FIN che è considerata il capoluogo della Lapponia, e che sorge proprio all’altezza del Circolo Polare Artico (66°30′ di latitudine Nord). 
Dopo la cena nel nostro Hotel, faremo un giro per la città con la possibilità di osservazione la nostra prima notte bianca e scattare qualche foto ai riflessi incantati della confluenza dei due fiumi che attraversano la città.
Pernottamento: Hotel Sokos Vaakuna, Rovaniemi/FIN
Attività: Escursione e sessione fotografica notturna lungo le rive dei fiumi di Rovaniemi

Giorno 2 – 26 Luglio 2017 – In marcia verso Nord
Dopo abbondante colazione, faremo visita al villaggio di Santa Claus che si trova poco fuori dal centro abitato di Rovaniemi/FIN.
Poi raggiungeremo il meraviglioso museo Arktikum, su di un’altura che sovrasta la città, per una visita guidata dove impareremo i tratti principali della cultura lappone, della vita e della natura dell’Artico, e capiremo meglio come si generano i fenomeni astrali che caratterizzano questi luoghi (dall’Aurora al sole di mezzanotte). Poi rapido spuntino alla caffetteria del museo.
Inizierà poi il nostro trasferimento che ci porterà sempre più verso Nord. Dopo 300 km (4h circa) arriveremo ad Inari/FIN che è il capoluogo del comune più grande della Finlandia con una densità incredibilmente bassa: meno di mezzo abitante per km quadrato.
A metà strada faremo una sosta-ristoro a Kiilopää/FIN per ammirare il panorama del parco nazionale di Urho Kekkonen.
In serata, raggiungeremo il villaggio di Karigasniemi/FIN sul fiume di Tenojoki (100 km, per circa 1h e 30 min) e saremo in prossimità del confine con la Norvegia tanto che sarà possibile raggiungerlo a piedi dal nostro Hotel. In questo luogo ci troveremo a 69°23′ di latitudine Nord. 
Dopo la cena, potremo dedicarci ad una passeggiata nella natura, dove impareremo a riconoscere frutti di bosco, alberi e punti cardinali.
Con le condizioni meteo favorevoli, avremo la possibilità di osservare di nuovo il sole di mezzanotte in mezzo ai fatati boschi di betulle.
In ogni caso la sauna sarà a disposizione per tutta la sera.
Pernottamento: Hotel Kalastajan Majatalo, Karigasniemi/FIN
Attività: Visita villaggio Santa Claus, Visita museo Arktikum, Sessione fotografica al parco nazionale di Urho Kekkonen, Sessione fotografica nella zona del borgo di Karigasniemi e nella zona del fiume Tenojoki, Sauna finlandese.

Giorno 3 – 27 Luglio 2017 – Eccoci in Norvegia!
Per chi vorrà di prima mattina faremo una sessione fotografica nei dintorni della struttura e poi la meritata colazione.
Trasferimento di circa 20 km (circa 30 min) verso Karasjok/NOR, attraverso il confine tra Lapponia Finlandese e Norvegese, confine definito dall’alveo del fiume Teno. Qui incontreremo i primi dolci rilievi levigati dai ghiacci migliaia di anni fa. A Karasjok/NOR visiteremo una comunità Sami dove vedremo come questi popoli indigeni vivono e quali tradizioni persistono dopo secoli e secoli.
Successivamente raggiungeremo un allevamento di husky, con annessa struttura ricettiva e artistica, e faremo un pranzo leggero in vero stile lappone!
Trasferimento di 200 km (circa 3h) con varie soste fotografiche lungo il percorso, ed in particolar modo la visita ai troll pietrificati di TrollHolm/NOR (escursione di circa 2 km a piedi).
La nostra meta è il bellissimo villaggio di pescatori di Repvåg/NOR che si trova a a 70°44′, dove ci aspettano dei tipici cottage rustici localizzati sulla riva del fiordo di Porsanger. Saremo a soli 85 km da Capo Nord. Qui vivremo ore in un ambiente rurale, circondati dalla tundra artica, e con gli alberi sempre più radi, ed un panorama grandioso.
Cena e possibilità di passeggiate libere sulla piccola penisola rischiarati dalla luce del sole di mezzanotte.
Pernottamento: Cottage rustico Repvag Hotell,  Repvag/NOR
Attività: Visita e foto alla comunità Sami, Visita e foto nell’allevamento degli Husky, Sessioni fotografiche lungo il fiordo di Porsanger, Serata e foto nel villaggio di pescatori di Repvåg. 

Giorno 4 – 28 Luglio 2017 – Sul tetto d’Europa!
La mattina sarà libera. Dormiremo e ricaricheremo le batterie in attesa della lunga notte che ci attende. Chi vorrà potrà passeggiare per il piccolo villaggio di pescatori che ci ospita o esplorare la penisola che si protende nel fiordo, prendere il sole, fare foto ecc ecc. 
Nel primo pomeriggio ci muoveremo per raggiungere l’isola di CapoNord, a cui si accede da un lungo tunnel sotto marino. Faremo varie escursioni tra i magici paesini norvegesi nascosti tra i fiordi come Kåfjord, Honningsvåg, Gjesvær e Kamøyvær.  Queste sono le zone del mondo più a nord ad essere perennemente abitate, a parte le isole Svalbard.
Ceneremo nel pittoresco porticciolo di Gjesvær (71°05′), proprio in riva al fiordo e subito dopo andremo fino a Capo Nord dove ammireremo il sole di mezzanotte proprio a mezzanotte e nel luogo più iconico d’Europa. Saremo finalmente arrivati ai mitici 71°10′ !!! Qui avremo tutto il tempo per le visite al museo, all’esplorazione delle scogliere ed fiordi, e perché no acquistare qualche ricordo per gli amici. 
Rientreremo in albergo in tarda “notte” ripercorrendo al contrario quella lunga incredibile strada, che, con una luce completamente diversa, ci darà nuovi incredibili spunti per farmici, stupirci e fotografare: il senso ultimo di questo viaggio!
Pernottamento: Cottage rustico Repvag Hotell, Repvag/NOR
Attività: Visite e foto nei paesini e porticcioli della zona di Capo Nord, Notte Bianca a Capo Nord.

Giorno 5 – 29 Luglio 2017 – Preistoria e natura
Colazione con molta calma, e poi trasferimento di 150 Km verso sud per raggiungere la città norvegese di Alta a 69°57′ (circa 2h e 30min). Qui ci fermeremo per una visita guidata (in italiano) all’ Alta Museum, dove lungo un sentiero all’aperto che scende verso mare, si trovano oltre 3000 graffiti rupestri preistorici incisi dalle antiche popolazioni del luogo. Questi graffiti, risalenti a circa 5000 anni fa, sono unici in questa zona d’europa e fanno parte del patrimonio mondiale dell’umanità secondo l’UNESCO. Pranzo libero al caffè del museo.
Nel pomeriggio, rientreremo in Finlandia con un trasferimento di 200 Km (circa 3h) verso Enontekiö/FIN a 68°23′ con sosta fotografica a Kautokeino/NOR.
Al nostro arrivo ci aspetta una cena in riva al lago Ounas, luogo ameno ma di grande fascino, e una sessione fotografica sulle colline circostanti.
Pernottamento:  Jussan Tupa Hotel, Enontekiö/NOR
Attività: Visita alle incisioni rupestri di Alta, Sessione fotografica nella zona di Kautokeino, Esplorazione e sessioni fotografiche tra le colline ed i laghi di Enontekiö illuminati dal sole di mezzanotte.

Giorno 6 – 30 Luglio 2017 – Lungo la valle fluviale del Tornio
Durante questa giornata, dopo colazione, costeggeremo i fiumi Muonio e Tornio, che segnano il confine proprio tra Lapponia Finlandese e Svedese per circa 400 km.
In mattinata ci attende il trasferimento di 150 km verso Kolari/FIN (circa 2h), dove potremo visitare un negozio specializzato in oggetti di artigianato locale realizzati con materiali della zona (legno, osso di renna, metalli preziosi). Gli oggetti sono realmente lapponi, disegnati e prodotti in questo posto. Gli acquisti non inclusi nella quota.
Dopo un pranzo a buffet, trasferimento di 120 Km (circa 2h) in territorio svedese, ci fermeremo per contemplare il panorama dalla collina di Aavasaksa, situata in territorio finlandese. Da qui si ammira un gran tratto della valle del fiume Tengeliö, affluente del Tornio. La zona è stata il primo resort turistico della Lapponia, avendo ospitato turisti fin dal 1878. Qui potrete assaggiare un caffè, accompagnato da un tipico dolce finlandese.
In serata, dopo una sosta per la foto di rito al Circolo Polare Artico (66°33′), trasferimento di 60 Km  (circa 50 minuti) verso lo splendido paesino di Kukkola/FIN a 65°58′, dove ci attende una cena in un agriturismo a gestione familiare. Qui pernotteremo in un bellissimo cottage rustico che vi farà sentire come a casa vostra. Serata libera di osservazione della notte bianca sulle rive del fiume Tornio.
Pernottamento: Pohjolan Safarit, Kukkola/FIN
Attività: Scoperta dell’artigianato locale, Sessioni fotografiche tra Svezia e Finlandia lungo la valle fluviale del Tornio, Visita e foto dell’area di Kukkola e delle sue rapide.

Giorno 7 – Lunedì 31 Luglio 2017 – Arrivederci Lapponia
Dopo colazione, chi vorrà potrà divertirsi con il rafting lungo le rapide del fiume Tornio (attività EXTRA non compreso)
In tarda mattinata transfer all’aeroporto di Kemi (40 km e circa 35 min).
Fine del viaggio.

Giorno EXTRA !
Per chi ne ha la possibilità, io consiglio di trascorrere un giorno extra di vacanza prima della partenza ufficiale del 25 Luglio. Oltretutto è probabile che partendo il 23 o il 24 luglio riusciate a trovare voli più economici o più comodi come orari. Avrete così la possibilità di rilassarci e di godere della magia di Kukkola e del Fiume Tornio che sarà il nostro campo base prima della partenza vera e propria per il nostro tour itinerante. Potremo dedicarci ad esempio al Rafting, ai giri in bici, alla pesca, ed scopriremo insieme la vita di questo piccolo villaggio restato intrappolato nel tempo.  In più, la sera del 24 Luglio ci sarà la possibilità anche di incontrare la Sciamana e farsi predire il futuro in un rito molto suggestivo. 


Questo tour è pensato per soddisfare le esigenze di coloro che vogliono catturare il meglio della Lapponia svedese e finlandese, in un singolo viaggio pieno di emozioni, sapori, profumi e luoghi che ricorderete per sempre! Grazie all’impegno del nostro Tour Operator LappOne vi garantiremo una meravigliosa esperienza nel cuore della Lapponia. Ci prenderemo cura di voi con uno staff tutto in lingua italiana che vi accompagnerà dal momento dell’arrivo fino alla ri-partenza. Tutte le attività e le escursioni proposte si avvalgono della assistenza di esperte guide locali che ne garantiscono lo svolgimento in condizioni di massima sicurezza. Ci riserviamo il diritto di modificare o di cancellare le escursioni qualora non si presentino le condizioni ideali che ne inficino la sicurezza.

QUOTA BASE di PARTECIPAZIONE : 1590€ (che potrebbe scendere in base al numero finale di partecipanti)
Bambini 4-12 anni: sconto 50%.
Supplemento singola: €290 per tutto il soggiorno (disponibilità limitata)
Supplemento Giorno EXTRA a Kukkola con Rafting e giro in bici inclusi: 250€ 
NB : Il viaggio si svolgerà se raggiungeremo il minimo di 10 adesioni

LA QUOTA BASE INCLUDE
Tutti i pernottamenti come descritti
Tutti i pasti indicati con bevande analcoliche e caffè e tutte le colazioni
L’accompagnatore italiano a disposizione durante tutto il soggiorno
Gli ingressi alle attrazioni e le visite menzionate nel programma
Tutte le escursioni descritte
I trasferimenti con autobus gran turismo privato

QUOTA BASE NON INCLUDE
I voli di Andata o Ritorno
L’assicurazione medica individuale (facoltativa)
Le bevande alcoliche (anche durante i pasti)
I pasti e i trasferimenti indicati come “liberi” o “facoltativi”
Tutto ciò che non è elencato in “LA QUOTA BASE INCLUDE”.

TERMINI DI PAGAMENTO (Gestito unicamente da LappOne)
Versare il 20% alla conferma (caparra non rimborsabile)
Versare il restante 80% quindici giorni prima della partenza

EXTRA CONSIGLIATI
Per pochi euro potete valutare di acquistare le seguenti assicurazioni che in caso di imprevisti potrebbero permettervi di risparmiare o recuperare quanto investito:
* Assicurazione medica individuale (che copra subito le spese mediche e nel caso estremo anche il rientro a casa)
* Assicurazione sui costi di viaggio (che risarcisca ad esempio in caso di annullamento del viaggio da una delle parti, o della compagnia aerea, o per causa di forza maggiore)


Il racconto, per immagini, del viaggio dello scorso anno 


VOLI CONSIGLIATI
L’aeroporto di riferimento nel quale inizia e finisce il viaggio è quello di Kemi localizzato nella parte meridionale della Lapponia finlandese. Io ed Alessandro saremo lì ad accogliervi. Ognuno però è libero scegliere i voli che preferisce per raggiungere Kemi, e se uno vuole arrivare prima o ripartire dopo, ad esempio per fare un soggiorno extra ad Helsinki, è libero di farlo (io lo faccio quasi sempre). Ovviamente in questo caso, dovete comunicarcelo e nel caso il nostro TourOperator può darvi supporto anche per organizzare questa parte extra del viaggio.

I voli che permettono di arrivare a Kemi dall’Italia sono serviti principalmente dalla compagnia finlandese FinAir che fa scalo nella capitale Helsinki.
Per brevità, riporto le combinazioni di volo che al momento in cui scrivo (metà Marzo), sembrano le più interessanti come costo, qualità del servizio e orario di arrivo/partenza sia da Milano che da Roma. Ovviamente non dovete preoccuparvi troppo del volo, il nostro Tour Operator troverà la soluzione migliore per le vostre esigenze. 

OPZIONE con FinAir da Milano MPX :
Marterdì 25/7/2017 ANDATA : Milano MPX >> Helsinki >> Kemi
Partenza alle 11.25 (AY794) e arrivo alle 17.50 (AY4369) con coincidenza di 1 ora e 15 min.
Durata complessiva 5 ore e 25 min circa.

Lunedì 31/7/2017  RITORNO : Kemi >> Helsinki >> Milano MPX
Partenza alle 13.45 (AY4366) e arrivo alle 18.05 (AY795) con coincidenza di 50 min.
Durata complessiva 5 ore e 20 min circa

OPZIONE con FinAir da Roma FCO :
Marterdì 25/7/2017 ANDATA : Roma FCO >> Helsinki >> Kemi
Partenza alle 11.20 (AY782) e arrivo alle 17.50 (AY4369) con coincidenza di 55 min.
Durata complessiva 5 ore e 30 min circa.

Lunedì 31/7/2017  RITORNO : Kemi >> Helsinki >> Roma FCO
Partenza alle 13.45 (AY4366) e arrivo alle 18.45 (AY783) con coincidenza di 1 ora e 05 min.
Durata complessiva 6 ore circa


Le CONDIZIONI AMBIENTALI ATTESE e consigli sull’ABBIGLIAMENTO 
Nonostante sia estate e che generalmente faccia un piacevole caldo, il viaggio si svolgerà completamente oltre il circolo polare artico, per cui il meteo può variare considerevolmente da un giorno all’altro, ma anche all’interno del giorno stesso. Le temperature medie parlano di un escursione termica tra i 10 ed i 20 °C durante il giorno, con temperature più stabili in prossimità delle coste. Però, un po’ come capita da noi in alta montagna, può succedere di tutto, con un meteo molto variabile, temperature e venti fuori dalle attese. Potremmo affrontare persino neve o nevischio.

Nei giorni del viaggio dell’anno passato (Luglio 2016) è quasi sempre stato sereno, con poche e rapide pioggerelle estive che hanno portato cieli memorabili, e con una temperatura media molto alta, diciamo sui 20 gradi con punte fino ai 25 gradi. Ma ogni viaggio fa storia a se, quindi dovendo fare anche molte attività all’aperto sia di giorno, che di notte, è bene non sottovalutare l’abbigliamento. Consiglio quindi di portare abbigliamento tecnico da escursione di varie pesantezze. Potrebbero esserci momenti in cui stare in maglietta a maniche corte, ed invece quelli in cui abbiamo bisogno del pile e del guscio anti-vento/pioggia. Indispensabile un paio di scarpe da trekking per la propria sicurezza quando faremo le escursioni (da accoppiare ad una scarpa normale). Altra cosa indispensabile il costume da bagno, perchè ci saranno tante occasioni dove fare il bagno, poi potremo fare rafting, e ovviamente l’immancabile sauna finlandese (se uno non vuole farla completamente nudo come tradizione vorrebbe).

Nelle zone interne della Lapponia, e soprattutto nel fitto dei boschi, potremmo incontrare le zanzare. E’ quindi il caso di dotarsi di un repellente. Se non volete portarlo da casa, potrete acquistarlo sul posto. Oltre a questo, nelle zone dove potrebbero darci più fastidio, conviene andare in giro con pantaloni e maglie a maniche lunghe. 

Anche per l’attrezzatura fotografica è necessario fare attenzione, specie si fossimo sorpresi da qualche temperale. Sia prima che durante il viaggio vi ragguaglierò sul modo giusto di comportarsi in questi casi, ma sicuramente conviene che leggiate questa mia guida e vi procuriate le coperture anti-pioggia ed i panni in microfibra. 


Il CIBO in LAPPONIA
In Lapponia si mangia generalmente bene, i lapponi amano godersi la vita anche a tavola, e gli alberghi, le guest house o i cottage sono semplici ma accoglienti un po’ come le nostre baite di montagna. Anche quando faremo la spesa e cucineremo da noi, avremo ampia scelta di ottimi cibi. Certamente la varietà non è quella della cucina italiana e la maggior parte dei piatti ruota intorno alla carne (squisita è quella di Renna) e al pesce. Poi ovviamente Patate, Funghi, Latte e Formaggi Frutti di bosco ecc. Questo è il loro cibo tradizionale ed è bello immergersi anche a tavola nella loro tradizione adeguandosi ai loro usi e costumi. Roba da leccarsi i baffi, credetemi.


La VALUTA
La Norvegia usa la Corona Norvegese mentre la Finlandia usa l’Euro. In questo viaggio NON consigliamo di dotarsi di valuta locale (cioè di corone Norvegesi), visto che per metà del viaggio staremo in Finlandia dove c’è l’Euro proprio come in Italia e che più in generale le carte di credito sono accettate quasi ovunque anche per piccoli acquisti. Nel caso in cui uno volesse dotarsi di contanti in valuta Norvegese, il modo più facile è quello di prelevare a uno dei numerosi bancomat locali, con una carta del circuito Cirrus o Maestro, che permette di utilizzare lo stesso codice PIN a cinque cifre che si utilizza in Italia. Tali carte si possono spesso utilizzare anche per i pagamenti, come carte di debito, anche se è consigliabile per sicurezza dotarsi di una carta di credito (Visa, Mastercard, American Express o Diners).


SICUREZZA delle ATTIVITA’ ed ESCURSIONI
Tutte le attività proposte si avvalgono dell’ assistenza di esperte guide della zona che ne garantiscono lo svolgimento in condizioni di massima sicurezza. Ci riserviamo il diritto di modificare i percorsi o di cancellare le escursioni qualora le condizioni climatiche non permettano lo svolgimento di tali attività.


RISCHI e PERICOLI in LAPPONIA
La Lapponia ed in generale i paesi scandinavi sono tra le zone più sicure al mondo, in particolare per quanto riguarda la criminalità comune. Tuttavia, le distanze, il clima e l’isolamento impongono delle precauzioni. Le escursioni all’aperto possono portare a situazioni di pericolo dovute al clima: seguite sempre le istruzioni delle guide, e non esitate a segnalare situazioni di disagio fisico. Non avventuratevi in escursioni che richiedono sforzi notevoli se non vi sentite bene. L’acqua del rubinetto è potabile ovunque. Non lo sono, invece, le acque di laghi e fiumi, per quanto cristalline possano apparire, e quindi vi sconsigliamo di berle. 


SUGGERIMENTI FOTOGRAFICI 
L‘attrezzatura fotografica per questo viaggio può essere molto basica poichè si scatta sempre di giorno, e quindi con luce a sufficienza. Anche chi possiede una macchina entry level ed un obbiettivo kit può fare eccellenti foto (io cercherò di darvi tutto il supporto possibile).
In generale direi che basta avere delle focali intermedie mediamente luminose. In particolare, per i paesaggi che attraverseremo non servono grandangoli estremi. Ad esempio un 24-105 o un 24-120 può andare più che bene per tutto il viaggio. Certamente se uno ne ha possibilità conviene portare anche un tele zoom, tipo un 70-300, o meglio ancora un 100-400 per fare foto di dettaglio, ma anche foto ai tanti animali che incontreremo (specie alla renne) e a certi panorami in campo lungo. Infatti si sta spesso in spazi molto ampi, senza barriere e quindi si possono fare interessanti foto di paesaggio anche con focali lunghe. Nel dubbio è comunque meglio essere leggeri e essenziali.
Io vi consiglio di portare il treppiede così da poter migliorare la qualità degli scatti, e applicare tecniche un pò più evolute di cui potremo parlare sul luogo. Allo stesso modo, se siete abituati ad usarli, portatevi i filtri. E’ particolarmente utile avere un polarizzatore ed un graduato per massimizzare la resa con quei cieli grandiosi. Poi, nel caso uno si voglia cimentare in lunghe esposizioni è indispensabile anche un ND da 6 o 10 stop.
Dal punto di vista ambientale, per proteggere l’attrezzatura dalle intemperie, conviene portare con se delle protezioni anti-pioggia per la macchina fotografica, parecchi panni per pulire le lenti o asciugare la macchina. Anche panni grossi tipo quelli in microfibra da cucina da usare facilmente con i guanti. Vedi guida dettagliata qui.

NOTA: Quando parlo della lunghezza delle lenti, mi riferisco al formato 35mm / Full Frame. In caso di sensori APS-C, Micro 4:3, o altro dovete fare le opportune conversioni.

 

 
CONDIVIDI QUESTA PAGINA :
This entry was posted in Viaggi di Gruppo.